August 26, 2011

Un albero di 35 anni

Era da tempo che volevo fare queste foto, ma ogni volta che andavo a casa dei miei o mi dimenticavo di portare la macchinetta fotografica, o mi dimenticavo di averla portata o mi dimenticavo semplicemente di fare le foto. Finalmente, lo scorso fine settimana ci sono riuscita.



Questo è un albero fatto da mio padre con il Dc-Fix, fogli di plastica adesiva colorata che andava molto negli anni '70 (mooolto prima degli adesivi murali di adesso) e che lui usava nella sua amata professione di disegnatore-grafico-animatore.

Siamo andati ad abitare in quella casa nel 1974 e i miei erano giovani e con pochi soldi. La stanza da letto mia e di mia sorella è rimasta a lungo spoglia di una carta da parati e quindi, per rallegrare la stanzetta di due bambine, mio padre pensò bene di regalarci questo albero che ancora ci tiene compagnia.



Dopo un po' di anni sono stati aggiunti anche tre uccellini e la camera è stata ridipinta e rinfrescata, ma l'albero è rimasto, testimone silenzioso della nostra infanzia. Qualche anno fa è stato anche fregiato della data (1976), come è d'uso fare con i monumenti importanti!

 

9 comments:

Carin said...

Che bello quest'albero!

Nela San said...

Allegra testimonianza della figliolanza in crescita. Avete fatto bene a lasciarlo e ad onorarne l'anniversario.
Bye&besos

Carla said...

Grazie Carin, anche a me piace molto!

Nela, sono d'accordo: ormai fa parte di quella casa e della storia della nostra famiglia. Lo toglieranno, se vorranno, quelli che ci abiteranno dopo di noi!

Robertina said...

Che bei ricordi e che bello che i tuoi abbiano deciso di lasciarlo, forse in cuor loro, non avrebbero mai voluto "separasi" da voi e questo albero rappresenta un legame forte, una parte importante della famiglia, togliero avrebbe significato tagliare il cordone ombelicale definitivamente.....non so, mia mamma credo ragioni nello stesso modo, la mia camera è ancora come l'ho lasciata quando mi sono sposata! un abbraccio

Carla said...

Sì, ci siamo affezionati un po' tutti, credo che lasciarlo sia stata una decisione naturale! :)

Sabrina said...

Complimenti a tuo padre! Che cosa poetica! Ora capisco da dove ti viene la passione per le cose belle e delicate :-)

Carla said...

Sabrina, grazie! :)

simoff said...

bella storia, che bravo papà...
un albero è la più bella decorazione che potesse scegliere!
ciao

Carla said...

Grazie Simonetta, sono d'accordo!